Semplici abitudini che ti faranno perdere peso: l’importanza del cardio

allenamento glutei perfetti per uomo donna

Chi ha intenzione di dimagrire e quindi perdere peso deve considerare che il periodo della dieta e della definizione muscolare vanno programmati scrupolosamente, dato che la priorità è sicuramente eliminare il tessuto grasso ma è altresì fondamentale conservare la massa magra.

La composizione corporea che ci indica la presenza percentuale e la distribuzione dei tessuti magri e dei muscoli del corpo, varia per ogni individuo e questo ci porta a considerare come tanti soggetti, prima di poter mostrare la muscolatura, debbano necessariamente sbarazzarsi della parete adiposa che li riveste.

Perdere peso ma non massa magra

Risulta fondamentale quindi cogliere la differenza tra una perdita di chili fine a se stessa e una perdita del tessuto grasso: i prodotti come i drenanti o i diuretici infatti consentono di far scendere l’ago della bilancia, ma si tratta solo di eliminare i corrispondenti kg di liquidi e non di adipe, che invece è il fine ultimo di una dieta dimagrante per abbattere il grasso.

Allenamento cardio, massa e dimagrimento

Un’attenzione particolare va rivolta all’attività fisica e al lavoro cosiddetto cardio che esplica le sue massime potenzialità quando viene svolto con strategie ad alta intensità per una breve durata di tempo totale. I picchi di stress generati da questo genere di allenamento consentono di accelerare il metabolismo e di bruciare calorie non solo durante il workout ma anche nelle ore successive.

Anche l’allenamento di massa comunque va proseguito perché la sinergia tra questo e il cardio consente di aumentare e sostenere la muscolatura e nello stesso tempo migliorare la definizione.

Se vai a correre la mattina a digiuno per una ventina di minuti oppure effettui una corsetta dopo cena per un quarto d’ora al massimo,  hai messo in atto due importanti abitudini per insegnare al tuo metabolismo come attivarsi meglio, sia all’inizio che alla fine della giornata. Anche in questo modo puoi ottenere più facilmente il deficit calorico, che è il presupposto alla base  di ogni dimagrimento.

Il principio del deficit calorico  e la perdita di peso

Il deficit delle calorie si può definire come la differenza tra le calorie introdotte e quelle bruciate: solo consumando più di ciò che si introduce consente una concreta  perdita di peso.

Un altro aspetto da considerare è quello relativo al recupero muscolare: il recupero va programmato non solo durante l’allenamento ma anche nel corso della giornata. Durante il workout ad esempio si tratta di osservare delle pause brevi tra le varie serie, per conservare un’elevata attività cardiaca e un metabolismo più attivo sia sul breve periodo  che nelle ore successive.

Il riposo d’altra parte è fondamentale anche oltre alle mura della palestra, dato che dormire un sonno di qualità, almeno otto ore ogni notte, permette di attivare tutti i meccanismi spontanei di recupero  che l’organismo mette in atto per predisporre il corpo al meglio in vista dell’allenamento successivo.. Se non si riposa a sufficienza infatti aumenta vertiginosamente la concentrazione di cortisolo: esso coincide con l’ormone dello stress ed è un ostacolo per la perdita di grasso e per la sintesi di nuove proteine.

Un altro  fattore che si può sfruttare per perdere peso più facilmente riguarda la temperatura corporea perché imparare a gestirla significa  influenzare le capacità intrinseche del nostro corpo nel bruciare più energia per riportare l’equilibrio dei valori alterati.

Quando ad esempio si pratica attività fisica o si ingerisce un termogenico, il corpo brucia calorie per abbassare la temperatura e riportarla all’equilibrio. Se invece diminuiamo la temperatura interna  effettuando una camminata all’aperto quando è freddo, l’organismo viene stimolato a lavorare di più per elevare la temperatura interna. Si tratta di meccanismi che vengono innescati in maniera automatica e che sono funzionali alla perdita dei chili di troppo.

Infine va considerato che un corpo muscoloso brucia più calorie a parità di peso rispetto una composizione corporea caratterizzata da un’inferiore percentuale di tessuto magro: l’allenamento e l’alimentazione devono essere quindi rivolti anche alla conservazione della massa muscolare. Bastano 1,3 kg di muscoli più per incrementare il metabolismo del 7%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>