Resveratrolo e attività fisica

In questo articolo approfondiamo il resveratrolo, un potentissimo antiossidante cui la scienza ha dedicato numerose ricerche anche per quanto riguarda l’ambito sportivo. Sappiamo infatti che chi pratica attività fisica in maniera intensa e regolare osserva una maggiore presenza di radicali liberi. Il nostro corpo infatti per via di numerosi meccanismi di adattamento reagisce agli allenamenti più gravosi realizzando un quadro che predispone a livello teorico a subire più facilmente danni, traumi e infiammazioni di vario genere.

Da una parte quindi lo sport aumenta la produzione di radicali liberi, soprattutto se viene svolto in maniera intensa – per non dire estrema: tuttavia dall’altra la stessa attività fisica rinforza l’organismo prevenendo numerose patologie e rendendo il fisico stesso più reattivo a tale radicali liberi.

Chi pratica quindi sport e attività fisica di vario genere può sicuramente vantaggio dall’assunzione di antiossidanti come il resveratrolo per favorire sia la prestazione fisica che i processi anabolici.

Antiossidanti nello sporto: il caso del resveratrolo

L’integrazione di vitamine e antiossidanti prima dell’allenamento è un’abitudine estremamente efficace ed utile per la prevenzione dei danni muscolari e per migliorare la performance: ecco perché la scienza degli ultimi 10 anni si è focalizzata sull’utilizzo di composti nutraceutici con attività antiossidante. Tra queste molecole troviamo proprio il resveratrolo.

Il resveratrolo è un polifenolo con spiccata attività antiossidante, isolato per la prima volta nel vino intorno agli anni ’90. Indagini scientifiche hanno mostrato una capacità antiossidante sia diretta che indiretta, un potenziamento dell’attività delle stesse vitamine C ed E, un ruolo importante nella modulazione ormonale e una intrinseca proprietà antinfiammatoria.

Tutti questi processi sono importanti non solo per lo sportivo ma anche in ambito clinico, traducendosi in un potente meccanismo di prevenzione per numerose malattie. I quantitativi di resveratrolo che si trovano nel vino risultano tuttavia molto esigui ed essendo impossibile consumare diversi litri al giorno di questa bevanda alcolica sia per motivi di praticità sia soprattutto per motivi di salute, ecco che l’integratore si configura come una soluzione appropriata ed efficace.

Integratore di resveratrolo per gli atleti

In ambito sportivo il resveratrolo esplica alcune importanti attività in particolare per quanto riguarda il sostegno all’aumento della massa muscolare: questa molecola infatti contribuisce ad aumentare la resistenza consentendo di perfezionare il proprio allenamento con un numero superiore di ripetizioni e di lavorare con carichi più pesanti.

L’integratore di resveratrolo quindi rende il workout molto più performante incentivando la crescita muscolare in maniera indiretta ma estremamente efficace. Inoltre la proprietà antinfiammatoria che caratterizza il resveratrolo e il suo sostegno vascolare consentono di allenarsi senza interruzioni, riducendo i radicali liberi che aumenterebbero a loro volta la possibilità di infortunarsi (scongiurando la necessità di doversi fermare).

Utilizzando un integratore di resveratrolo qualsiasi atleta può migliorare la propria performance riducendo il senso di fatica e prolungando la durata del proprio allenamento: in questo modo si incentiva l’aumento della massa magra e si conseguono risultati migliori in tempi più brevi.

Per quanto riguarda le modalità di utilizzo, questo integratore può essere assunto prima di iniziare il proprio allenamento in maniera da abbattere i fattori di rischio sugli infortuni nonché come importante meccanismo di prevenzione dell’over training.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>