Proteine: miti da sfatare sull’integratore più venduto al mondo

proteine alcuni miti da sfatare

Le proteine sono la categoria di integratori più venduta al mondo e forse anche per la loro diffusione sono oggetto di numerosi miti e credenze. Tanti integratori sul mercato sono essenziali allo sviluppo muscolare e al recupero dell’organismo, ma non possono essere considerati una strada miracolosa da cui ottenere risultati straordinari in poche settimane.

I frullati proteici ad esempio sono integratori alimentari costituiti dagli stessi nutrienti che possono esser ingeriti con gli alimenti in vendita al supermercato. La differenza però risiede nella percentuale di proteine che è più elevata in questi prodotti, mentre la presenza di grassi risulta inferiore rispetto a un alimento. Gli integratori alimentari sono ottenuti rispettando le quantità di cui il corpo ha bisogno per raggiungere certi obiettivi specifici: di definizione, di volume, di dimagrimento.

Questi prodotti non sostituiscono una dieta equilibrata ma possono rientrare in un programma funzionale al raggiungimento di determinati traguardi. Ricoprono quindi un ruolo molto importante nella vita di ogni atleta: un’eccellente condizione fisica infatti richiede molta attenzione, non solo durante l’allenamento, ma anche a tavola e nella scelta degli integratori più appropriati.

Proteine e aumento massa: massimo 30 grammi a pasto?

Il corpo umano può assimilare più di 30 g di proteine ad ogni pasto, a seconda del tipo di proteina, del proprio peso corporeo, dell’intensità dell’allenamento seguito. Più l’atleta ha bisogno di proteine, più il suo organismo è capace di digerirle e assimilarle. Una persona dal peso di 100 chili ha bisogno di ingerire più proteine rispetto una persona che ne pesa 80 e sarà capace di digerirne una maggiore quantità ad ogni pasto.

Per massimizzare la crescita muscolare bisognerà limitare al massimo la perdita di massa magra e ottimizzare la sintesi proteica: alcune ricerche hanno mostrato come pasti contenenti oltre 30 g di proteine risultino effettivamente assimilabili per l’organismo.

Proteine e aumento massa: gli integratori non bastano ma servono

È molto frequente sentir dire che le proteine siano l’unica causa della crescita muscolare: ma chi assume molti derivati animali o frullati di proteine non trasforma automaticamente il proprio corpo in quello di un body-builder. I muscoli crescono se sussistono tutti i fattori che consentono lo sviluppo: un programma di allenamento adeguato, un’alimentazione equilibrata, l’integrazione con le proteine e soprattutto il riposo. Questa è la formula per ottenere una crescita muscolare naturale.

Per quanto riguarda l’assunzione di frullati proteici, è possibile migliorarne l’assimilazione combinandoli con carboidrati semplici quali ad esempio una banana o del miele. L’ingestione insufficiente di zuccheri può compromettere la sintesi proteica. Se l’obiettivo è quello di ottenere un assorbimento lento bisogna sciogliere le proteine nel latte insieme ad avena o cereali.

È vero che le proteine in polvere sono migliori rispetto a quelle ottenute dal normale cibo? In realtà le proteine in polvere sono di semplice assorbimento e questa caratteristica è fondamentale nel processo di recupero muscolare. Tuttavia il profilo aminoacidico delle proteine animali è completo ma differente: alcuni cibi sono più ricchi di alcuni aminoacidi e questo può consentire una sintesi proteica più efficiente. Per ottimizzare l’aumento di massa non bisogna puntare solo sulle proteine di polvere e sugli integratori in generale, ma ricordarsi che stiamo parlando di prodotti complementari che devono accompagnare una varietà alimentare adatta agli obiettivi da perseguire.

Proteine: quanti grammi per chilo di peso?

È vero che tutte le persone hanno bisogno di 1,5 o 2 g di proteine per ogni chilo di peso? In realtà non esiste una verità assoluta perché non bisogna generalizzare sui dosaggi: gli atleti che praticano accrescimento muscolare assumono da 1.5 fino a 2 g di proteine per ogni chilo di peso ogni giorno. Tuttavia l’aumento della massa non avviene solo attraverso una maggiore ingestione di proteine, ma grazie all’allenamento, alla dieta e al riposo. I dosaggi vanno verificati a livello individuale attenendosi soprattutto all’inizio a dosaggi inferiori, leggendo attentamente le indicazioni presenti sul etichette di ciascun prodotto, per poi crescere gradualmente e raggiungere il proprio quantitativo ideale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>