Physique training: ecco di che si tratta

bulking come impostare dieta per aumento massa

Physique training è una tecnica di allenamento specifica per chi vuole gareggiare nella categoria dei bodybuilder Physique o che comunque vuole ottenere un risultato estetico di questo tipo. È bene quindi precisare che si tratta di un workout specifico che mira allo sviluppo dei muscoli più grandi come petto e dorso ma “trascura” i trapezi e le gambe. Può risultare quindi utile a chi abbia bisogno di sviluppare spalle e tronco e sia già soddisfatto dei propri arti inferiori.

Tuttavia non esiste un programma unico: in questo articolo valuteremo gli aspetti principali e gli accorgimenti importanti per il neofita che vuole migliorare la propria scheda di workout e renderla ancora più efficace. Tutti gli spunti proposti possono essere discussi e personalizzati con il proprio allenatore.

Physique training: le gambe e i polpacci

Il volume delle gambe è importante ma non quanto quello delle altre regioni muscolari maggiori e quindi viene impostato per loro un allenamento in monofrequenza e multifrequenza per gli altri distretti.

I polpacci devono comunque risultare voluminosi e riempiti e per allenarli si consiglia una frequenza piuttosto elevata: si può ad esempio dedicare qualche esercizio ai polpacci tutti i giorni, riducendo di un giorno a settimana fino ad arrivare a due giorni ogni sette e ripetere il ciclo.

Physique training: petto e dorso

Questa zona muscolare è particolarmente importante ed infatti viene allenata in multifrequenza due volte a settimana, ma con due approcci diversi. Il primo giorno si possono impostare carichi elevati e il secondo invece carichi bassi ma un maggior numero di ripetizioni. Questo metodo viene definito periodizzazione settimanale e risulta estremamente efficace sulla maggior parte dei soggetti, quindi consigliamo assolutamente di provarlo.

Physique training: spalle e braccia

Le braccia risulta un gruppo muscolare di secondaria importanza in questo tipo di allenamento, ma le spalle sono fondamentali per migliorare il rapporto tra clavicola e punto vita.

Per le braccia quindi si può programmare una multifrequenza due volte a settimana, senza esagerare, a meno che non si abbiano particolari carenze di partenza. Invece per quanto riguarda le spalle si consiglia una frequenza superiore, dato che si tratta di un muscolo che reagisce molto bene a questo tipo di stimolo. Si può utilizzare la tecnica di richiamare il giorno successivo a quello di allenamento oppure di suddividere i vari capi muscolari delle spalle in maniera da coinvolgerli ogni giorno.

Physique training: cardio

L’allenamento cardio può essere inserito per conservare un aspetto asciutto e un metabolismo elevato. Questa strategia migliora la capacità di recuperare a fronte dello stress relativo all’allenamento intenso e alla dieta. Un approccio HIIT, quindi un allenamento ad alta intensità intermittente può essere molto adatto ai periodi off season, mentre in concomitanza al deficit calorico del periodo di maggiore definizione, il cardio rappresenta la soluzione ideale.. Questa alternanza tra le due tecniche di allenamento evita l’adattamento muscolare e quindi scongiura le fasi di stallo.

Physique training: trapezi

I trapezi non sono richiesti in questa categoria di body-building perché potrebbero comportare disarmonia estetica ai fini del punteggio. Considerando che vengono coinvolti già in molti gesti quotidiani ed esercizi in palestra, non vengono solitamente considerati nello specifico nel protocollo di allenamento Physique.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>