Migliori integratori per perdere subito peso

migliori integratori per perdere peso

I migliori integratori per perdere peso velocemente appartengono a diverse tipologie di supplementi alimentari e danno, come sempre, risultati più apprezzabili quando sono affiancati ad un adeguato esercizio fisico e una dieta calibrata e personalizzata. Questi integratori non vanno utilizzati quando sussistono patologie o si assumono farmaci, o ancora, in stato di gravidanza e allattamento: in tali occasioni è opportuno consultarsi con il proprio medico curante.

Migliori integratori per perdere peso: enzimi e termogenici

Tra gli ingredienti più interessanti di un dimagrante troviamo gli enzimi vegetali, come la bromelina (dal gambo dell’ananas) e la papaina (dalla papaya): queste sostanze agiscono nella digestione delle proteine e grazie alla pressochè totale assenza di effetti collaterali, sono estremamente sicuri da utilizzare.

Per quanto riguarda i termogenici, l’elenco delle sostanze che funzionano è piuttosto nutrito caffeina, efedrina, teobromina incrementano il dispendio energetico e favoriscono il dimagrimento, agendo come lipolitici anche sulle molecole del grasso e del colesterolo in particolare. A seconda del soggetto cambiano i risultati e i dosaggi ma gli effetti collaterali sono più ricorrenti rispetto alla categoria degli integratori enzimatici vegetali. Si possono infatti verificare insonnia, palpitazioni, tachicardia e problemi digestivi. Altri termogenici con un effetto più blando (anche effetti collaterali) sono la yerba mate, il the verde e nero ed il guaranà.

Migliori integratori: acceleratori metabolici, carnitina, diuretici

Gli acceleratori del metabolismo basale aumentano il dispendio energetico a riposo: tra gli ingredienti più funzionali ricordiamo sicuramente la tirosina, un aminoacido che inibisce l’appetito e aumenta il consumo dell’ossigeno, la produzione di calore e la mobilitazione dei grassi.

La carnitina è anch’essa considerata un ottimo ingrediente dimagrante: il suo ruolo è quello di trasportare nei mitocondri gli acidi grassi a catena lunga, per essere degradati a scopo energetico. La carnitina quindi agisce in maniera duplice mobilitando i grassi e fornendo carburante ai muscoli per proseguire l’allenamento; la sua assunzione è raccomandata negli sport di resistenza, dal bodybuilding al fitness e non solo.

I diuretici contengono invece ingredienti naturali che incentivano la diuresi: in questo caso la perdita di peso fa riferimento al liquido perso e non alla massa grassa degradata. Non si possono considerare quindi dei dimagranti in senso stretto e il loro abuso, specie se non accompagnato da un reintegro adeguato di acqua, può provocare disidratazione e problemi gastrici. Possono essere utili per “perdere peso” e rientrare in determinate categorie di competizione per gli sportivi classificati durante le gare in base ai chili.

Per quanto riguarda il senso di sazietà, diventa importante ed utile tenerlo sotto controllo sia quando si cerca di perdere peso sia quando si soffre di stitichezza o diabete: il corpo ha così più tempo di assimilare meglio i nutrienti consentendo all’organismo già provato di lavorare con maggiore tranquillità. Tra gli ingredienti che inibiscono la fame ricordiamo il chitosano, i semi di lino (che apportano anche preziosi acidi grassi omega), l’agar agar, lo psillio.

Riprendendo quanto affermato all’inizio dell’articolo, anche la dieta e l’allenamento sono fondamentali quando si vuole perdere peso: non ci si può affidare solo agli integratori, seppur tali supplementi possono fornire un aiuto determinante. Quello che non dobbiamo mai scordarci è di rispettare il principio del bilancio calorico negativo, ossia bruciare più calorie di quelle assunte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>