Mangiare prima di andare a dormire: come risolvere la fame notturna

Può capitare a tutti di avere fame e aver voglia di mangiare prima di andare a dormire: in tanti lo vedono come un sacrilegio, specialmente quando si sta seguendo una dieta rigida per una maggiore definizione muscolare. Tuttavia avere appetito la sera tardi non è proibito: se la paura è che ciò che mangiamo venga trasformato automaticamente in grasso, è opportuno sfatare questo mito alimentare, che è legato alla mancanza di alcune conoscenze relative in primo luogo ad una dieta che non dovrebbe mai lasciare con la fame.

Mangiare prima di andare a dormire: la dieta non dovrebbe lasciarti con la fame

Alimentarsi la sera non è proibito e per alcuni aspetti può diventare una abitudine importante anche se il proprio obiettivo è quello di dimagrire così come se si cerca di ottenere un aumento della massa muscolare. È vero altresì che l’assetto ormonale non è naturalmente predisposto per l’assunzione di cibo in questi orari, tuttavia un errore ancora più grosso sarebbe andare a letto con i crampi allo stomaco per svegliarsi poi senza energia.

Il desiderio di cibo è legato al fatto che durante l’arco della giornata si è seguito un regime molto rigido. Prima di andare a dormire non bisognerebbe ad ogni modo assumere prodotti molto calorici che potrebbero configurarsi effettivamente come causa di accumulo adiposo, tuttavia non tutti gli alimenti rappresentano una minaccia nel buon proseguimento del proprio regime dietetico.

Cosa è meglio mangiare prima di andare a dormire

Ecco allora che diventa importante cosa si sceglie per contenere la fame notturna, sia da una parte per garantire un sonno di qualità, sia per continuare a sostenere la propria dieta. Per il termine della giornata quindi gli esperti consigliano di ingerire eventualmente cibi con poche calorie, pochi grassi, senza sale e zucchero e facilmente digeribili.

Ecco allora in pratica cosa possiamo mangiare prima di andare a dormire per contrastare i morsi della fame:

  • bere una tisana oppure una tazza di camomilla può aiutare a controllare l’appetito, aumentare il rilassamento e favorire un sonno migliore. Senza utilizzare lo zucchero raffinato, si può addolcire la propria bevanda con sciroppo di agave o miele.
  • È importante evitare i dolciumi, specialmente quelli confezionati: si possono assumere però vegetali ricchi di fibre e crudi come ad esempio le carote
  • in alternativa puoi mangiare piccole porzioni di mele oppure pere, ananas o cetrioli. La frutta può essere accompagnata da cereali integrali che migliorano la presenza di melatonina, una sostanza che aiuta a dormire meglio.

L’importanza delle buone abitudini per evitare di mangiare prima di andare a dormire

Per prevenire la fame notturna ti suggeriamo di modificare le tue abitudini durante il giorno, introducendo ad esempio dei piccoli spuntini tra un pasto e l’altro. Puoi tranquillamente arrivare a sei pasti al giorno senza problemi e consumare della frutta o uno yogurt prima della cena in maniera da raggiungere un buon senso di sazietà.

Se fai attività fisica in un orario ravvicinato rispetto alla cena, assumi un frullato o una barretta proteici dopo l’allenamento che ti aiuteranno ad arrivare a tavola con meno fame.

Un altro consiglio molto utile è quello di mangiare lentamente e masticare completamente il cibo prima di deglutire perché in questo modo si favoriscono sia i processi di digestione, sia il senso di sazietà. Il nostro cervello infatti impiega 20 minuti per trasmettere questo segnale di sazietà e mangiando velocemente rischieremmo di alimentarci più del necessario.

Quando scegli cosa portare a tavola per cena, considera che i carboidrati saziano meno rispetto alle proteine e che quindi puoi aggiungere una porzione di legumi alle tue abitudini serali

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>