L’importanza dello stretching

Chi si reca abitualmente in palestra per praticare body-building e body fitness talvolta trascura l’importanza dello stretching ma si tratta di un’abitudine estremamente importante per la salvaguardia della salute dei muscoli, dei tendini, delle articolazioni e dei legamenti. Se non esercitiamo regolarmente queste regioni del nostro corpo si creano degli irrigidimenti e i tessuti perdono la flessibilità e la resistenza aumentando la possibilità di traumi e infortuni.

Lo stretching sia prima che dopo l’allenamento è una routine necessaria in qualsiasi sport per sostenere l’intensità e le tensioni di qualsiasi disciplina che preveda la contrazione dei muscoli.

Tutti i vantaggi di praticare stretching e riscaldarsi prima del workout

Una delle tante qualità dello stretching è quello di favorire il rilassamento, ma non solo: il riscaldamento e l’allungamento muscolare migliorano l’agilità, la circolazione sanguigna e l’equilibrio. Attraverso l’allungamento muscolare possiamo combattere gli effetti negativi delle tensioni e migliorare la lubrificazione delle articolazioni prevenendo fenomeni di rigidità e migliorando la capacità di movimento. Praticamente possiamo dire che fare stretching aiuta a rallentare i normali processi di invecchiamento del nostro corpo.

Quello che conta di più per un culturista e un praticante di fitness è l’allungamento muscolare che migliora l’individuale capacità di lavoro: ci sono dei giorni in cui il corpo risulta più agile ed altri in cui invece la muscolatura appare più rigida, tuttavia i movimenti vanno sempre eseguiti in funzione delle informazioni che il nostro corpo ci fornisce a livello di sensazioni fisiche. Non esistono scorciatoie rispettose della muscolatura: lo stretching va praticato ogni giorno, allungando le varie sezioni del corpo lentamente e progressivamente, per preparare il fisico alla sessione di allenamento.

Come sostenere un buono stretching: alimentazione e integrazione

L’alimentazione deve essere sempre alla base di un piano di rafforzamento dei legamenti e delle articolazioni al fine di prevenire traumi ed infortuni, tuttavia anche l’integrazione ci viene aiuto in questa fase: la vitamina C ad esempio è una fondamentale componente del collagene che coincide con la proteina più importante dei nostri tessuti connettivi che tengono insieme le cellule. Grazie all’acido ascorbico miglioriamo il benessere generale attraverso il rallentamento dei fenomeni di aging e allontaniamo la possibilità di traumi a legamenti e tendini.

Altri supplementi utili in sinergia con lo stretching per la prevenzione degli infortuni

Chi pratica sport deve fare particolare attenzione ad introdurre la giusta dose di vitamina C a partire dagli agrumi, dalle verdure caratterizzate da foglia verde, peperoni, kiwi, prezzemolo, scegliendo preferibilmente prodotti organici. Una spremuta di limone fresco aggiunto ad un bicchiere di acqua tiepida può garantire una buona dose di vitamina C, che andrebbe però assunta più volte durante l’arco della giornata dato che il nostro corpo non è in grado di immagazzinarla. Ovviamente esistono anche integratori specifici di questa vitamina, particolarmente adatti agli atleti, non solo per rinforzare il sistema immunitario ma anche per migliorare le proprie performance.

Anche gli acidi grassi omega tre garantiscono una protezione dalle infiammazioni croniche e costituiscono un vero proprio scudo protettivo nei confronti dei traumi e degli infortuni. Tanti atleti però sono carenti di omega tre e consumano invece molti omega sei quindi per ripristinare il corretto equilibrio bisogna revisionare la propria alimentazione e utilizzare all’occorrenza prodotti specifici.

Non dimentichiamoci infine dello zinco che gioca un ruolo chiave nel nostro sistema immunitario e aiuta la guarigione dei tessuti, prevenendo gli infortuni e migliorando la fase di recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>