Integratori alimentari per lo sport: i prodotti per la massima spinta anabolica

Integratori alimentari per lo sport e anabolismo muscolare

Integratori alimentari per lo sport ed in particolare per l’anabolismo, sono supplementi realizzati a partire da sostanze naturali, capaci di stimolare la crescita della massa muscolare nella massima sicurezza per la propria salute. Quelli che approfondiremo oggi sono integratori capaci di agire su più fronti a livello ipertrofico. Andiamo subito nel dettaglio cominciando con gli acidi grassi essenziali.

Un’ottima fonte di acidi grassi essenziali è sicuramente l’olio di semi di lino, ricco di acido alfa-linoleico: questa sostanza è stata ampiamente studiata dai ricercatori che hanno dimostrato come essa migliori l’utilizzo dei trigliceridi, mobilitandoli dal grasso verso il tessuto muscolare. Inoltre questo olio contiene fibra solubile che rallenta l’assorbimento dei carboidrati; risulta utile soprattutto in fase ipercalorica, quindi durante il programma mirato alla crescita della massa muscolare.

È opportuno infatti ricordare subito l’importanza di un bilancio calorico positivo: quando cerchiamo un aumento di massa magra bisogna ingerire più calorie di quelle bruciate.

Integratori alimentari per lo sport: vitamina C e proteine

Nella fase ipercalorica l’importanza di un integratore di vitamine e minerali risulta ridotta rispetto al programma di definizione, poiché l’aumentata alimentazione è in grado di rifornire al meglio l’organismo di questi micronutrienti. L’unica eccezione riguarda la vitamina C che oltre ad essere un efficace antiossidante, supporta la sintesi del collagene e funziona come fattore di crescita nella creazione di nuovo tessuto connettivo.

Le proteine del siero ricavate dal latte di mucca possono essere assorbite rapidamente e risultano un tampone efficace ai processi catabolici che si innescano dopo le intense sedute di allenamento. Si possono utilizzare al mattino prima della colazione.

Tra le proteine ricordiamo anche le caseine che sono quelle ad assorbimento più lento e vengono utilizzate di solito la sera prima di andare a dormire, in maniera da contrastare il digiuno prolungato delle ore di sonno. Queste proteine sono definite anti cataboliche mentre le proteine del siero sono dette anaboliche: In sinergia, garantiscono la conservazione, la riparazione delle fibre muscolari e la crescita di nuova massa. L’importante è assumerle in momenti separati della giornata e a stomaco vuoto (ciò che conta è che il pasto precedente sia stato digerito).

Integratori alimentari per lo sport: creatina, HMB

La creatina si utilizza sia a fini energetici, quindi per il recupero, ma anche a fini anabolici per volumizzare le cellule del tessuto muscolare. La volumizzazione è un processo reversibile e questo di solito porta molti sportivi ad una assunzione costante dell’integratore, alternando fasi di carico e mantenimento. In tal caso l’accortezza deve far coincidere le fasi di carico con quelle di iper-alimentazione, in maniera da approfittare dell’enorme disponibilità di carboidrati. Come molti sanno, la creatina viene trasportata in maniera più efficace se viene assunta insieme a zuccheri semplici.

L’HMB è uno metabolita degli aminoacidi ramificati: anche se ancora oggi non siamo in grado di avere una panoramica esatta dei suoi meccanismi di azione, le ricerche hanno evidenziato che un’assunzione giornaliera di 3 grammi frazionati in più somministrazioni, minimizza il catabolismo muscolare tipico degli allenamenti ad altri intensità, migliorando allo stesso tempo la resistenza delle membrane cellulari. Tali effetti migliorano la capacità di aumento massa, anche se si tratta di un supplemento indicato soprattutto per la fase ipocalorica.

Integratori alimentari per lo sport: l’importanza dell’acqua

L’acqua è un elemento fondamentale per la salute ma anche per chi va in palestra al fine di aumentare la propria massa muscolare: se ne consigliano almeno 3 litri ogni giorno. Tra le sue numerose funzioni, quelle che interessano di più il mondo del body-building sono relative alla volumizzazione delle cellule e alla funzionalità dei reni. Grazie all’acqua possiamo sfruttare le caratteristiche della creatina e della glutammina, assicurandoci il corretto funzionamento dei reni che nei regimi di massa sono sottoposti ad elevati carichi di lavoro, per via della iper-alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>