I migliori integratori di creatina: kre-alkalyn e monoidrato

creatina-palestra-ecco-a-cosa-ti-serve

Le statistiche e l’esperienza ci raccontano che la maggior parte degli atleti che frequenta le palestre ha utilizzato o utilizza un supplemento di creatina: l’efficacia di questo integratore è confermata sia degli atleti più esperti, sia dalla ricerca scientifica che ne ha approfondito le potenzialità e i meccanismi di interazione con la fisiologia umana.

La creatina è un composto importante per la produzione energetica e viene sintetizzata mel fegato nella misura di 1 g al giorno a partire dai suoi precursori – arginina, glicina e metionina. I muscoli dei mammiferi sfruttano questa molecola per la produzione di ATP, utile durante i primi secondi della contrazione muscolare

Tanti studi in particolare hanno dimostrato che questo principio attivo incrementa il rilascio di fosfocreatina in una percentuale variabile tra il 15 ed il 40%, aiutando  gli sportivi a sostenere l’aumento della forza massima, della potenza, della massa muscolare, e a migliorare il volume di allenamento, la capacità anaerobica e quella di sollevamento.

Perché utilizzare un integratore di creatina e quali sono le differenze tra i vari prodotti

Alcuni ricercatori si sono recentemente concentrati nell’approfondire l’ottimizzazione della composizione corporea in rapporto all’assunzione di creatina, scoprendo come questa molecola possa migliorare la presenza di acqua intracellulare e favorire indirettamente l’idratazione.

Il formato più venduto di creatina nonché quello più studiato è la monoidrato ma alcune aziende hanno cercato di proporre offerte differenti per accontentare anche altre esigenze e conquistare nuovi target di consumatori. Ma esistono sostanziali differenze tra le varie formule?

Kre-alkalyn e monoidrato: la biodisponibilità della creatina

La formula kre-alkalyn è relativamente recente ed è stata introdotta sul mercato per la prima volta da un’azienda americana che l’ha realizzata addizionando una polvere di natura alcalina (come ad esempio il bicarbonato di sodio, il glicerolo fosfato di magnesio, e molecole di analoga struttura chimica). Secondo alcune ricerche interne condotte dalla stessa azienda, tale struttura garantisce una biodisponibilità 10 volte maggiore rispetto alla formula monoidrato che corrisponde ad una maggiore capacità di stoccaggio a livello della muscolatura. Tale proprietà si ricollega all’aumento del pH  grazie alla presenza di sali alcalini che riducono la conversione della creatina in creatinina – fenomeno che si verifica normalmente negli ambienti acquosi.

Studi comparativi sugli integratori di creatina

La scienza non ha confermato ancora questi numeri, però una ricerca condotta nel 2012 ha messo a confronto gli effetti della creatina monoidrato e della kre-alkalyn. Nello specifico sono stati osservati due gruppi di sportivi, che hanno assunto ogni giorno rispettivamente 1,5 g di creatina alcalina e 20 g al giorno di monoidrato nella settimana di carico, seguita da 21 giorni di mantenimento con 5 g quotidiani.

Dieta, allenamento e misurazioni sono state identiche per entrambi i gruppi ed i risultati dello studio non hanno evidenziato miglioramenti significativi nell’assunzione di kre-alkalyn rispetto al classico protocollo di integrazione della monoidrato. Quest’ultima è risultata comunque più efficace nel potenziare le scorte muscolari.

La seconda motivazione con cui il brand americano promuove la propria formula kre-alkalyn fa leva su una riduzione degli effetti collaterali, soprattutto in termini di disturbi intestinali e nausee che talvolta possono colpire gli utilizzatori di creatina..

In questo studio tuttavia non sono state osservate differenze sostanziali perché gli effetti collaterali non sono stati degni di nota: la risposta definitiva quindi è rimandata all’esperienza diretta di ogni singolo  soggetto che individualmente può rispondere in maniera diversa alle due formulazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>