Dieta dimagrante: quale funziona di più se siamo stressati?

dieta dimagrante quale funziona

La dieta dimagrante è un regime alimentare volto alla perdita di peso, un dimagrimento che deve avvenire in maniera sana, ossia senza arrecare danno al proprio benessere e alla propria salute. Non si tratta di perdere chili, dato che questo è possibile con integratori che drenano liquidi o aumentano la diuresi, ma di un dimagrimento reale che riduca al minimo lo stress. La dieta dimagrante migliore è probabilmente quella che riesce ad azzerare lo stato di ansia e stress, considerando che il mondo di oggi già ne genera a sufficienza su ognuno di noi.

Bisogna infatti considerare che lo stress provoca insonnia e sbalzi di umore ma modifica anche il metabolismo, sottopone gli individui predisposti al sovrappeso e all’obesità e a patologie correlate quali diabete e via dicendo. Non sempre è facile rimuovere le cause di stress o tenerle sotto controllo (partner, famiglia, lavoro, soldi…), quindi il primo invito è sicuramente quello di curare il proprio stile di vita e l’alimentazione.

Dieta dimagrante, come e quando

Considerando il naturale ritmo circadiano che scandisce il nostro metabolismo, (senza tener conto dell’ambiente esterno o delle abitudini alimentari), abbiamo un ormone particolarmente legato allo stress ossia il cortisolo, che risulta più presente al mattino mentre durante il resto della giornata la sua concentrazione diminuisce (più o meno fino alle ore pomeridiane). Il cortisolo è noto come l’ormone dello stress, nel senso che chi è sotto stress psicofisico (ed anche un workout intenso è fonte di stress psicofisico) ne produce di più.

Questo comporta che se la nostra colazione è ricca di carboidrati la glicemia aumenta: il conseguente rilascio di insulina provoca un aumento del grasso. Nella prima parte della nostra giornata “stressante” quindi, dobbiamo fare attenzione alla quantità di carboidrati introdotti se vogliamo rispettare il programma dimagrante. Quindi meglio evitare the e caffè e idratarsi con molta acqua: questo alcalinizza l’ambiente interno e sostiene i processi di depurazione naturale. Se a questo semplice accorgimento aggiungiamo anche una attività fisica mattutina si possono ottenere buoni risultati sin da subito, dato che il soggetto non accumulerà più adipe a livello di pancia o schiena ma inizierà proprio a dimagrire anche in queste due zone.

Dieta dimagrante: distribuzione dei carboidrati durante i pasti

Di solito si legge che la cena dovrebbe essere povera di zuccheri e abbondare di proteine e verdura: in questo modo si dovrebbe sostenere una maggiore produzione di GH che durante la notte ci porterebbe ad una naturale aumentata lipolisi. Un soggetto stressato che tende al sovrappeso però dovrebbe invece distribuire i carboidrati dal pranzo alla cena in maniera gradualmente aumentata, in maniera che la cena risulti il pasto più ricco di glucidi. Questo perchè una cena solo proteica non aiuterebbe a dormire bene, considerando il già elevato stato di stress e la maggiore presenza di serotonina invece ci consentirebbe di riposare meglio.

Ma torniamo alla fase della colazione: abbiamo detto che la persona stressata deve evitare i glucidi al mattino perchè il suo picco circadiano ne è già ricco e quindi ne consegue:

  • una colazione priva di carboidrati e ricca di proteine
  • un pranzo con un po’ di zuccheri e un po’ di proteine
  • una cena ricca di carboidrati e priva di proteine

Gli zuccheri migliori sono quelli a basso IG come quelli che troviamo nella frutta di stagione, nel pane nero e in generale nei cereali integrali. I carboidrati ad alto indice glicemico però possono essere adatti allo spuntino post-workout e in quello che precede il sonno. Le proteine seguono in maniera speculare l’andamento degli zuccheri e sono più abbondanti al mattino e azzerate la sera: con questa distribuzione riusciamo a controllare al meglio i livelli glicemici e il rilascio di insulina, evitando di accumulare grasso e inducendo il dimagrimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>