Dieta detox: cosa fare dopo un eccesso

Dieta del minestrone è davvero utile

Se vieni da un’abbuffata o da qualche giorno di eccessi, dove ti rendi conto di aver esagerato un po’ con il cibo oppure con gli alcolici e avere allo stesso tempo trascurato gli allenamenti, prenditi un piccolo periodo per ritrovare l’equilibrio psicologico e fisico.

Non vederlo come un sacrificio ma come un ritorno graduale alla cura di te stesso dopo un periodo più o meno lungo di trascuratezza, dal punto di vista del benessere personale.

Dieta detox: carboidrati e verdura

Il primo consiglio è quello di abbassare la quota di carboidrati giornalieri del 35%: se ad esempio la tua composizione corporea prevede 400 g, porta a 260 g il quantitativo quotidiano di zuccheri. Lascia quindi invariata la quota calorica corrispondente a proteine e grassi: in questo modo starei osservando un bilancio calorico negativo. Ma non preoccuparti, non soffrirai la fame!

Il secondo consiglio è quello di recarti in un supermercato, evitare gli scaffali delle patatine e delle bevande zuccherate e recarti direttamente all’ortofrutta, riempiendo il carrello di ortaggi a foglia verde e verdure come carote, pomodori, bietole è così via. Fa in modo di consumarle quanto più possibile crude, e inseriscile in qualsiasi pasto della tua giornata (anche perché le fibre garantiscono un ottimo senso di sazietà).

Puoi iniziare con una centrifuga al mattino, un’insalata a pranzo, verdure saltate con olio di cocco, (che è un olio ottimo poiché ha un punto di bruciatura particolarmente elevato che non viene raggiunto durante la cottura tradizionale) e dopo una merenda proteica arrivare ad un’altra insalatone serale.

Dieta detox: consigli pratici e integratori

Se lavori fuori casa o studi all’Università, in questi giorni tieni in considerazione che dovrai andare più spesso in bagno, perché avrai bisogno di bere abbondantemente. Una buona abitudine alcalinizzante è quella di bere al mattino almeno mezzo litro d’acqua tiepida con succo di limone fresco. Quando scegli carboidrati prediligi l’avena e i tuberi oppure la frutta. Se proprio non resisti alla pasta, scegli grani antichi e cereali senza glutine.

Per quanto riguarda gli integratori adatti al tuo processo detox, molti traggono giovamento dall’utilizzo di drenanti e diuretici, che aiutano l’eliminazione delle tossine. Si tratta comunque di prodotti da assumere all’occorrenza, non vanno utilizzati spesso. Nel caso si decida di acquistare un drenante o un diuretico, è fondamentale ricordarsi di bere ancora di più, per migliorare sia il processo di pulizia interna, sia per conservare la tonicità e la definizione muscolare.

In questi giorni di detox, che devono essere almeno tre per recuperare un’abbuffata, ricomincia a praticare attività fisica in maniera graduale, da una passeggiata sostenuta fino alla corsa. Aiuterà il tuo corpo ad attivare il metabolismo non solo durante la pratica sportiva ma anche nelle ore successive, specie se riuscirai ad allenarti al mattino. Non dimenticare lo stretching prima e dopo, eviterai indesiderati dolori ai muscoli e alle articolazioni.

Quando bevi, puoi inserire nella tua borraccia un misurino di aminoacidi ramificati aromatizzati, che saranno utili per placare eventuali attacchi di fame. Un altro integratore che aiuta a mangiare meno è l’acido alfa-lipoico in polvere, che può essere assunto prima di un pasto principale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>