Crossfit per dimagrire: ecco perchè funziona

Crossfit per dimagrire, effettivamente questa disciplina può servire anche a questo scopo e non solo per tonificare e aumentare la massa. In molti scelgono di perdere peso affidandosi esclusivamente alla dieta ma nella maggior parte dei casi questo non è sufficiente. L’esercizio fisico infatti è una condizione imprescindibile per dimagrire in maniera sana, corretta e soprattutto per fare in modo che i risultati durino a lungo.

A differenza delle altre discipline sportive, il crossfit è particolarmente funzionale al dimagrimento in questi tempi moderni, perché non richiede molto tempo e si può effettuare anche a casa, consentendo di risparmiare anche sugli spostamenti. Esistono molti circuiti per dimagrire e  si tratta di uno sport molto utile a tale scopo perché consente di bruciare molte calorie.

Crossfit per dimagrire: non contano solo i Kg

Il crossfit permette di dimagrire a livello di gambe, vita, fianchi e tutti punti in cui di solito si tende ad accumulare più grasso. Il meccanismo di funzionamento parte del rinforzo della muscolatura che sostiene il dimagrimento della massa grassa favorendo la magra.

Può capitare che all’inizio della pratica di questa disciplina, la bilancia inizi a segnare qualche chilo in più ma questo non deve preoccupare: è anzi indice dell’ottimo funzionamento dell’allenamento. Perché succede? Perché i muscoli sono stati tenuti fermi magari per anni e stanno ricominciando a mettersi in attività attraverso questi esercizi. I muscoli vengono quindi ricostruiti ed essendo il muscolo più pesante del grasso, si verifica un aumento di peso.

Quel che conta nel dimagrimento però non sono solo i kilogrammi e non bisogna lasciarsi influenzare dalla bilancia, soprattutto quando si iniziano gli allenamenti: il crossfit e il dimagrimento sono scientificamente correlati (e troverai riscontro anche nella tua esperienza pratica personale).

Crossfit per dimagrire: i circuiti

Esistono numerosi circuiti di crossfit finalizzati al dimagrimento, soprattutto quelli ad elevate intensità che comportano un maggior dispendio calorico e quindi una diminuzione più sostenuta della massa grassa. Gli esercizi migliori per rimettere in moto il proprio fisico e il metabolismo sono sicuramente i piegamenti, gli squat, gli addominali e tutti gli esercizi con gli attrezzi, le sbarre, gli anelli, la palla medica.

Questa disciplina consente un dimagrimento a 360° perché tiene in azione tutta la muscolatura: dal viso ai polpacci, i risultati sono visibili già dopo poco tempo.

Soprattutto agli inizi è comunque opportuno farsi seguire da un istruttore competente perché l’impostazione iniziale e le tecniche di svolgimento degli esercizi sono fondamentali per l’efficacia del circuito. Inoltre, anche per la finalità della perdita di peso, è importante impostare gli allenamenti giusti e svolgerli in maniera regolare e costante.

Senza dimenticare l’importanza del riposo e del recupero, perché il corpo deve avere il tempo di ripristinare le fibre danneggiate dall’allenamento, è fondamentale anche equilibrare la propria dieta.

Quando si vuole perdere peso infatti il deficit calorico deve essere il principio chiave da seguire. Solo ingerendo meno calorie di quelle bruciate sosterremo in maniera efficace il processo dimagrante.

A tale proposito possono risultare utili alcuni integratori cosiddetti di termogenesi, che iniziano ad essere determinanti quando ci si avvicina al pareggio calorico, incentivando ulteriormente il dispendio energetico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>