Conosci l’olio di vitamina E? Scopri tutti i benefici

La vitamina E rappresenta un complesso di vitamine liposolubili con ampio effetto antiossidante, capace di ostacolare la presenza dei radicali liberi ossia degli elettroni che vagando da un atomo all’altro destabilizzano le strutture chimiche delle molecole presenti nel nostro corpo. I radicali liberi sono stati spesso ricollegati a numerose problematiche salutistiche, dall’invecchiamento precoce fino alle patologie degenerative.

L’olio della vitamina E si ricava dalla stessa vitamina e può essere applicato direttamente sulla cute oppure aggiunto a creme, lozioni, gel. La concentrazione di olio presente in un prodotto va verificata prima dell’acquisto perché ogni produttore potrebbe decidere di mettere in commercio un prodotto puro oppure una miscela mirata ad ottenere determinati benefici.

Proprietà dell’olio di vitamina E

L’olio di vitamina E detiene essenzialmente due caratteristiche: la proprietà antiossidante e idratante. Questo olio è capace di:

  • idratare la pelle in profondità, prevenendo e trattando l’epidermide secca e desquamata
  • accelerare la guarigione delle ferite
  • prevenire patologie degenerative alla cute, così come suggerito da uno studio del 2013
  • ridurre il prurito (il sollievo tuttavia può risultare momentaneo, non è una cura definitiva a tale sintomo)
  • diminuire la facilità con cui si può contrarre un eczema, una psoriasi o una dermatite e alleviarne i sintomi
  • ridurre l’estensione delle cicatrici
  • prevenire e trattare le rughe ed i segni di espressione
  • prevenire e lenire le scottature anche di origine solare
  • favorire la salute delle unghie e aumentarne la robustezza

Prima di utilizzare l’olio di vitamina E è bene effettuare un piccolo test applicandone una goccia su una zona poco visibile e attendere fino a quarantott’ore. Se non si sviluppa alcuna reazione avversa si tratta di un prodotto sicuro per la propria tollerabilità individuale.

Focus sulla vitamina E e lo sport: suggerimenti di utilizzo

Il tocoferolo, altro nome della vitamina E, è una molecola particolarmente importante anche per chi pratica sport perché:

  1. è un potente antiossidante e ostacola la presenza di radicali liberi, la cui concentrazione tende ad aumentare quando il nostro corpo viene stressato ad esempio da un’intensa attività fisica
  2. protegge la vitamina a dalla scomposizione
  3. protegge la vitamina C e le vitamine del complesso B dall’ossidazione
  4. migliora il trasporto dell’ossigeno nei globuli rossi
  5. migliora la resistenza
  6. a un leggero effetto vasodilatatore
  7. rinforza le pareti dei capillari
  8. consente il corretto utilizzo dell’acido linoleico
  9. protegge alcuni ormoni dall’ossidazione
  10. migliora la capacità visiva

L’integrazione di vitamina E può avvenire attraverso prodotti specifici oppure aumentando l’assunzione di alimenti naturali che la contengono come ad esempio il germe di grano, le mandorle e le nocciole, i semi di girasole e le arachidi, l’olio d’oliva.

Il fabbisogno giornaliero di vitamina E per un adulto in buona salute è pari a circa 12 mg per ogni chilo di peso che va raddoppiato se si pratica sport: il dosaggio massimo consentito dalla letteratura scientifica sportiva è pari a 50 mg per ogni chilo di peso al giorno.

È raro che si manifesti una carenza di questo micronutriente tuttavia, quando siamo soggetti continuamente a stress psicologici e fisici o comunque quando si segue un allenamento intenso e regolare può essere importante valutare un’integrazione di tocoferolo. Tale integrazione può realizzarsi attraverso un supplemento specifico oppure una maggiore attenzione a tavola, introducendo gli alimenti che abbiamo citato nel paragrafo precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>