Barrette energetiche: come assumerle e a cosa servono

Le barrette energetiche sono tra i prodotti di integrazione più acquistati in assoluto, sia per la loro semplice reperibilità, considerando che possono essere trovati facilmente in qualsiasi supermercato, sia per la praticità di utilizzo. Tuttavia a volte non sempre si fa il giusto uso di questi supplementi naturali che non vanno utilizzati al posto di classici snack o addirittura dei pasti, senza un minimo di riflessione e consapevolezza di quello che stiamo ingerendo.

A cosa servono le barrette energetiche e quando utilizzarle

Le barrette energetiche garantiscono una fonte supplementare di energia che viene rilasciata gradualmente e quindi in maniera prolungata nel tempo. La presenza di frutta secca rallenta e modula la digestione evitando che grosse quantità di zuccheri raggiungano troppo velocemente il flusso ematico. Queste qualità rendono ideale il consumo delle barrette nei periodi preparatori o nelle prime fasi delle competizioni mentre nelle fasi finali è meglio preferire gel o bevande a base di carboidrati a rapida assimilazione.

L’utilizzo di queste barrette trova una sua giustificazione anche al termine dell’attività fisica con lo scopo di ripristinare le scorte energetiche ed evitando picchi glicemici che caratterizzano ad esempio integratori come il destrosio o le maltodestrine.

Le barrette energetiche si contraddistinguono per l’elevata quota di carboidrati con differenti indici glicemici e una piccola dose di proteine e di grassi. Pur risultando abbastanza simili alle barrette proteiche si distinguono per il loro ambito di utilizzo sportivo perché nella maggior parte dei casi si tratta di prodotti ad elevata digeribilità che riducono al minimo il lavoro gastrointestinale che andrebbe svolto dall’organismo dell’atleta. I glucidi vengono rapidamente messi a disposizione del fisico in maniera costante nel tempo grazie al rilascio differenziato dovuto ai differenti tipi di zuccheri presenti.

Vantaggi delle barrette energetiche in ambito sportivo

In ambito sportivo quindi le barrette energetiche sono utilizzate per la produzione energetica diretta consentendo di aumentare i tempi di esercizi e i carichi di lavoro ma anche per agevolare la fase di recupero attraverso l’aumento del glicogeno muscolare relativamente ai meccanismi di super compensazione. Inoltre questa barrette aiutano anche i processi anabolici perché il consumo di carboidrati durante il post-workout favorisce una maggiore presenza di insulina che sostiene sia la sintesi del glicogeno che delle proteine.

A seconda dei propri obiettivi quindi le barrette energetiche possono assolvere a diverse funzioni e apportare vantaggi differenziati, dalla fornitura energetica prima durante e dopo l’attività fisica ma anche come coadiuvante del recupero muscolare e dell’aumento massa insieme a fonti adeguate allo scopo.

Come assumere le barrette energetiche

Per quanto riguarda i modi di assunzione, bisogna valutare lo stato nutrizionale e fisico dell’atleta nonché ovviamente i suoi obiettivi. La quota di zuccheri dovrebbe infatti andare a compensare quelli utilizzati durante l’esercizio fisico e che potremmo stimare di circa 30 g per ogni ora di allenamento dopo i primi 90 minuti. Questi prodotti sono altamente digeribili e quindi non affaticano eccessivamente l’atleta ne inficiano la prestazione anche se assunti in prossimità della performance. Per quanto riguarda il post-workout invece queste barrette andrebbero abbinate a una fonte proteica per rifornire di aminoacidi i tessuti ee risultare realmente efficaci ed utili.

L’utilizzo di barrette così formulate è quindi da ritenersi esclusivo per l’ambito sportivo perché l’abuso di questi prodotti senza alcuna necessità di integrazione effettiva potrebbe generare le stesse conseguenze di una alimentazione completamente sbilanciata, favorendo nei soggetti predisposti situazioni di obesità, sovrappeso e patologie correlate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>