Aminoacidi ramificati? Non solo ipertrofia!

Bcaa aminoacidi non solo sintesi proteica!

Aminoacidi ramificati noti anche come BCAA sono costituiti da tre elementi: la leucina, la valina e l’isoleucina. Queste sostanze rappresentano un terzo di tutti gli aminoacidi che abbiamo nei muscoli e sono essenziali perché il corpo non può sintetizzarli da solo. Le uniche fonti sono quindi il cibo ed eventualmente gli integratori.

Quando ci si allena intensamente per sviluppare più forza e più resistenza, il corpo necessita di nutrienti da usare come substrato energetico. L’organismo umano utilizza zuccheri e aminoacidi ma se viene privato di queste fonti userà gli aminoacidi che si trovano nei muscoli, innescando la degradazione muscolare.
Se invece il corpo trova a disposizione più aminoacidi, minore è la possibilità che le fibre muscolari vengano attaccate per ricavare nuova energia.

Aminoacidi ramificati

Di solito gli sport ad elevate intensità necessitano riserve più elevate di ramificati rispetto agli sport aerobici. Gli integratori di BCAA sono consigliati sia prima che dopo il workout, perchè:

  1. aumentano la sintesi proteica, così come dimostrano le più recenti ricerche scientifiche: se si assumano dai 3 ai 5 g di leucina, si realizza l’ipertrofia;
  2. evitano la perdita di massa muscolare, soprattutto per coloro che si allenano con i pesi o che comunque svolgono esercizi ad elevata intensità. In queste condizioni infatti il corpo umano entra in uno stato di catabolismo e in assenza dei nutrienti necessari utilizza gli aminoacidi muscolari per produrre energia. Grazie quindi a questi prodotti si evita la degradazione della massa;
  3. impattano positivamente e stimolano la crescita muscolare perché migliorano i livelli di testosterone quando vengono assunti prima di iniziare l’allenamento. Diversi studi hanno rilevato che i livelli di questo ormone rimangono elevati anche per alcune ore dopo l’allenamento e questo significa che si riduce al minimo la produzione del cortisolo.
  4. migliorano la prestazione fisica perché consentono di sviluppare più forza e resistenza: se il corpo riesce a sollevare un peso maggiore, la tua ipertrofia sarà ulteriormente incentivata;
  5. aiutano ad accelerare il recupero muscolare, così come la scienza ha dimostrato osservando atleti praticanti di rugby, culturismo e maratoneti. Tutti i soggetti hanno registrato un’attenuazione delle infiammazioni muscolari e del senso di fatica.
  6. Questo integratore potenzia la perdita di grasso perché aiuta a risparmiare glicogeno e aumenta la sensibilità all’insulina.

Aminoacidi ramificati

Puoi assumerli circa mezz’ora prima di iniziare l’attività fisica per migliorare la tua prestazione e subito al termine per interrompere il fenomeno catabolico determinato dagli sforzi intensi.

A questo proposito è opportuno distinguere le diverse categorie di ramificati che si trovano in commercio e che sono differenziate attraverso l’indicatore numerico 2.1.1, 4.1.1, 8.1.1, 12.1.1
Ogni cifra rappresenta la concentrazione di un aminoacido ed in particolare alla prima posizione troviamo la cifra che si riferisce alla leucina.

Sapendo che la leucina è l’aminoacido ramificato che determina maggiormente l’attività plastica, significa che gli integratori 8.1.1 e 12.1.1 ne contengono maggiori concentrazioni e risultano adatti per l’assunzione al termine dell’allenamento. I BCAA 2.1.1 e 4.1.1 invece hanno una funzione prevalentemente energetica poiché è minore il divario tra i vari aminoacidi e questo significa che essendo presenti buone quantità di valina e isoleucina (aminoacidi con funzioni prevalentemente energetiche) sono i prodotti più consigliati per il preworkout.

Il dosaggio di BCAA è di circa 0,2 g per ogni chilo di peso, ma se la propria dieta è già ricca di questi aminoacidi è possibile diminuire la quantità prelevata dal proprio integratore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>