Aminoacidi per perdere i chili di troppo: ecco quelli che funzionano!

aminoacidi ramificati migliori

Aminoacidi per perdere i chili di troppo sono, insieme alle vitamine e minerali, sostanze fondamentali per innescare un efficace e duraturo calo di peso. quello che sta dietro all’utilizzo degli integratori all’impostazione della dieta è sempre e comunque il ciclo ormonale: se l’organismo è stimolato produrre determinati ormoni, possiamo rimanere in forma naturalmente.

Aminoacidi per perdere chili: l’importanza degli ormoni

Uno degli ormoni più determinanti alla nostra forma fisica è l’ormone della crescita, noto anche come somatotropina o GH. Si tratta di un ormone secreto durante le ore di sonno, che aumenta la sintesi di nuove proteine e favorisce lo smaltimento dei tessuti grassi. Le persone che si trovano in stato di sovrappeso riportano di solito una bassa concentrazione di questo ormone e diventa quindi opportuno stimolarne la naturale produzione endogena. Alcuni aminoacidi hanno dimostrato di interferire positivamente sulla secrezione della somatotropina e nel prossimo paragrafo vedremo esattamente di quali si tratta.

Aminoacidi per perdere peso: ecco quelli che funzionano!

I tre aminoacidi di cui la scienza ha confermato il ruolo di stimolatore ormonale del GH sono l’arginina, la glutammina e la metionina. Non bisogna dimenticare però che oltre a queste molecole devono essere presenti anche zinco, vitamina B6 e B12.

Grazie alla lisina e alla metionina, il nostro corpo è in grado di produrre carnitina: questa molecola funziona come carrier e trasporta gli acidi grassi a catena lunga all’interno dei mitocondri, agevolando allo stesso tempo la degradazione dei grassi e la produzione energetica.

La carnitina aiuta quindi a perdere peso e a controllarlo, una volta che si è raggiunto quello ideale: integrando 500 mg al giorno insieme ad un allenamento calibrato e a una dieta bilanciata, i soggetti in sovrappeso possono osservare una significativa riduzione nel giro di breve tempo.

In uno studio si è rilevato come la sola assunzione di carnitina, senza modificare alimentazione o attività fisica, abbia comportato una perdita media di 400 g di grasso. Ovviamente i risultati di questa ricerca sono ancora più importanti quando nella pratica, sia attività fisica sia la dieta sono funzionali al bilancio calorico negativo, ossia l’assunzione di meno calorie di quante se ne brucino durante la giornata.

Aminoacidi per perdere chili: la glutammina e le vitamine B

La glutammina è un aminoacido che i reni possono convertire glucosio senza influenzare la concentrazione di insulina e glucagone: in questo modo si contribuisce sia alla sintesi energetica sia ad evitare gli accumuli adiposi spesso associati a un aumento dei livelli insulinici. Questa sostanza quindi aiuta a controllare il peso e migliorare la composizione corporea, riducendo il desiderio di ingerire cibi zuccherati e alcolici.

Le vitamine del complesso B sono altrettanto importanti per la combustione del grasso e agiscono sostenendo un migliore metabolismo. In particolare la vitamina B2 riesce a trasformare rapidamente in energia sia le proteine, sia gli zuccheri, sia i grassi. Gli aminoacidi funzionano in maniera pienamente efficace solo in presenza di un quantitativo sufficiente di zinco, ingrediente che spesso troviamo aggiunto nei migliori integratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

//]]>